Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2017

"Dall'acqua per l'acqua..." Dona l'aiga a la Tanzania!

Immagine
Tenere da parte i tappi di plastica anziché buttarli via assieme alle bottiglie non è difficile. Serve solo un po' di memoria!
A Chiomonte, ormai da alcuni anni, promuoviamo la raccolta di tappi di plastica (vengono portati in parrocchia o direttamente a membri della nostra associazione) che poi portiamo all'Ecocentro di Rivoli. Tale raccolta è promossa dal Centro Mondialità Sviluppo Reciproco di Livorno.
Attraverso la raccolta e la successiva vendita dei tappi di plastica vengono finanziati progetti di intervento idrico nella regione di Dodoma in Tanzania, per portare quel bene essenziale che è l'acqua in villaggi che ne sono purtroppo sprovvisti.
Sono già stati realizzati diversi pozzi d'acqua e acquedotti.

Contribuisci anche tu alla raccolta di tappi di plastica!

Quali tappi?
- tappi di bibite e acqua,
- tappi di detersivi, bagnoschiuma e shampoo,
- tappi di penne e pennarelli,
- capsule di uova di cioccolata.

Un pauc de fotografias dau chaudtemp peina passat

Immagine
Volem vos prepausar quaquas imatjas de nòtras ativitats dau chaudtemp peina passat que l'avem pas agut l'ocasion de publiar derant.
Se la lhi agueisse quauqu'un interessat a nòtra ativitat e que vodrià i participar que nos contacte a l'adreça mail larafanhauda@gmail.com.


Fotografie dei nostri banchetti a Chaumont e a Salbertràn

L'avem fait la difusion de La Rafanhauda e daus libres de Valerio Coletto en participant a diferentas manifestacions, en plaçant nòtre banquet, a Chaumont dins tot le chaudtemp e, coma d'abitudda, au Marchat d'òc de Salbertràn.




Fotografie dell'inaugurazione della Chapella Bochar (Ors)
L'inauguracion de la recuperacion de la Chapella de Bochar - promovuà per Angelo Bonnet de Savo - s'ei tenguà le 12 d'aot.



Fotografie della pulizia di terreni a la Riviera de Chaumont
Le neitiatje de las bosquinas e daus terrens en gerp de nòtre vilatge l'ei fondamental. 



Pro de silenci!

Immagine
Après la pechitta pauseta dau chaudtemp jà lhorat, entei l’avem pas agut ocasion de travalhar avei le computòur, e après la periòdda de vendeima, anim tornar eicrire tòrna quauquaren sus nòtre seti aicí sus la tela d’aranha. Dins l’eiperança que nòtres quattre lejaires contunhen a nos segre.